Le origini della mandorla? Si perdono in un passato di qualche migliaio di anni. La mandorla è infatti originaria dell'Asia Minore, da dove si diffuse fin dall'antichità in tutti i paesi del Mediterraneo diventando parte integrante della vegetazione di questi luoghi. I Fenici, per primi, la portarono in Sicilia. Già nella Magna Grecia, usavano le mandorle per la preparazione di dolci. L’olio estratto dalla mandorla, nel Medioevo, sostituiva l’olio d’oliva e nei banchetti si trovavano dolci alle mandorle. Il mandorlo è il primo albero a fiorire in primavera e gli abitanti dell’Asia Minore lo considerano sacro simbolo di vita perché contrassegna la rinascita della natura dopo l’inverno. La sua eccezionale fioritura ha reso famosa la Valle dei Templi, ad Agrigento; eccezionale fioritura perché i fiori del mandorlo possono cominciare a sbocciare addirittura a fine gennaio! Il frutto è ricco di principi nutritivi, di vitamina A, E, proteine, amidi, ferro, calcio; inoltre esso ha proprietà energetiche e antinfiammatorie. Ricco di grassi insaturi, è un ottimo integratore nelle diete vegetariane.

Dott. Edmondo Palmeri