L'agricoltura Biologica comprende una serie di attività atte a promuovere uno stile di vita sano dal punto di vista ambientale, economico e sociale. L'agricoltura biologica comprende e asseconda la natura, persegue modalità di produzione in perfetta armonia con essa e rifiuta qualunque tipo di soluzione offerta dalla chimica e dalla genetica, infatti in agricoltura biologica vengono esclusi i prodotti chimici di sintesi quali: pesticidi, erbicidi, fertilizzanti, antibiotici.
L'obbiettivo è produrre cibi che conservino tutte le proprietà naturali; allevare animali sani, accrescendone e rispettandone il continuo benessere; recuperare la biodiversità ; preservare l'identità dei territori e mantenere inalterate le caratteristiche paesaggistiche.
Ai produttori, il biologico, chiede consapevolezza e responsabilità ecologica, elevati standard di qualità e salvaguardia delle specie vegetali e animali. I prodotti biologici appaiono quelli che offrono maggiori garanzie in campo alimentare in quanto sottoposti, durante tutti i passaggi che vanno dal campo alla tavola, ad un insieme di regole e di attività ispettive effettuate dagli enti di certificazione e controllo secondo quanto previsto dai regolamenti comunitari, nazionali e regionali. I regolamenti definiscono qualità certe e dovute che riguardano il migliore impatto ambientale, la salubrità, l'assenza di OGM e la garanzia del sistema di controllo e certificazione.